Stampa di Organi con Vasi Sanguigni

La stampa 3d di organi fa un ulteriore passo avanti in campo medico grazie ai progressi ottenuti da alcuni scienziati americani che sono riusciti a stampare organi con  i vasi sanguigni, essenziali per portare ossigeno e nutrienti in tutte le parti del corpo umano.

Questa metodologia di stampa prende il nome di “metodo rapido di biostampa” (rapid bioprint method).

BioStampa 3d

Cellule multiple che imitano la composizione delle cellule vascolari native vengono incapsulate direttamente dentro l’idrogel con la distribuzione controllata senza necessità di materiale di scarto o veicolare.

Con tecniche di controllo numerico locale dei biomateriali, le cellule endoteliali formano spontaneamente una struttura adatta in vitro

In impiantazione vive è stata dimostrata la sopravvivenza e la formazione progressiva di una rete endoteliale nei tessuti prevascularizzati.

L’ anastomosi, la comunicazione tra vasi sanguigni dello stesso livello, tra la rete endoteliale biostampata  e la circolazione principale è stata osservata con le funzionalità dei vasi sanguigni dotati di globuli rossi

fistola_artero-venosa_co_1_gallery

In conclusione, gli scienziati sono riusciti a stampare in 3d  gli organi ed i relativi vasi sanguigni necessari per far funzionare in modo corretto il corpo umano. Questa scoperta apre molte strade in campo medicale, soprattutto per la rapidità con cui è possibile “riparare” organi e vasi sanguigni con la stampa 3d.

 

Search