NUOVO TEST ALL-IN-ONE PER CALIBRAZIONE STAMPANTI 3D

Chi decide di costruirsi una stampante 3d da se, si trova di solito alle prese con numerosi problemi di calibrazione.

Anche nel mondo della stampa 3d conta tantissimo l'esperienza e l'imparare dai propri errori.
Poiché sono tantissime le variabili che influenzano la buona uscita di una stampa, la cosa più difficile quando si fanno i primi tentativi, è il capire dove si sbaglia e in che direzione andare per poter rimediare.

Per questo di solito la prima cosa che si stampa è la versione in atomi del "hello word" in bit, ossia un cubo.

testcube

 

Questo primo oggetto ci da molte indicazioni sulle strade da prendere per poter migliorare, ma ovviamente non ci fornisce tutte le risposte.

Ville, un progettista con oltre 6 anni di esperienza nel campo della stampa 3d, si era stancato di dover stampare più oggetti di test per capire se le varie parti di una stampante 3d erano calibrate o no, perciò ha deciso di creare un nuovo modello 3d per testare in un colpo solo tutte le varie componenti. E' riuscito quindi a creare una soluzione all-in-one per testare e calibrare le nostre stampanti 3d.

"E' difficile vedere da dove si è originato un certo problema, sia esso hardware che software" - dice Ville - "Ci sono un sacco di diversi pezzi di calibrazione disponibili, ma la maggior parte di essi sono suddivisi in più parti. Perciò ho pensato di creare una soluzione all-in-one per vedere con una stampa unica che cosa sta funzionando o meno. "

printertest6

Le impostazioni della stampante dovrebbero essere settate su uno spessore di layer più basso possibile (0,1 mm maggior parte dei casi), con un infill di circa 33%, in modo da assicurare un controllo accurato. Una volta che l'oggetto ha terminato la stampa è possibile controllare che tutto sia calibrato e funzioni correttamente utilizzando le seguenti specifiche:

  • Dimensioni: l'oggetto è 4 x 50 x 50 mm (piastra di base)
  • Formato del foro: 3 fori da 3,4 e 5 mm
  • Dimensioni del dado: formato M4, controllare inserendo (con una leggera pressione) un dado M4
  • Dettagli raffinati: piramide, cono, tutti i numeri - controllare se tutti i dettagli appaiono correttamente
  • Dettagli con forma curva: onda, mezza sfera - controllare se tutti i particolari sembrano uniformi e lisci
  • Distanza minima tra le pareti: 0,1 / 0,2 / 0,3 / 0,4 / 0,5 mm - a seconda della dimensione dell'ugello e dei parametri di slice si otterranno risultati diversi
  • Sporgenza: 25 ° / 30 ° / 35 ° / 40 ° / 45 ° - a seconda delle caratteristiche del filamento, alcune sporgenze potrebbero collassare su se stesse
  • Planarità: tutte le aree pianeggianti dovrebbero essere piatte senza spazi

test stampa 3d

 

Ci vogliono circa 50 minuti per stampare questo test sulla maggior parte delle stampanti 3d  FFF e una volta completato può essere usato per determinare con facilità i problemi di una particolare stampante.

I risultati possono poi essere confrontati con gli altri utenti che possiedono lo stesso modello di stampante, per determinare se si tratta di un problema che il costruttore ha con tutte le proprie macchine, o se si tratta semplicemente di una configurazione errata in quella particolare macchina.

test stampanti 3d

 

Questi test possono essere utilizzati anche per comparare stampanti 3d di diversi produttori per vedere quali prestazioni migliori in situazioni diverse.

il file da stampare puo' essere scaricato direttamente su Thingiverse.

Search