Makers, Arduino e stampanti 3d. Un mix dalle grandi potenzialita'

Chi sono i makers ?
I makers sono giovani talenti che riescono a progettare e  realizzare oggetti tecnologici. Alcuni di loro riescono ad emergere creando importanti realta' imprenditoriali.

Il maker non ha un'eta' ben definita: puo' essere un ragazzino di 14 anni, uno studente o un esperto di fai da te. Tutti con la passione per l'elettronica.

E' infatti l'elettronica che permette di dare vita agli oggetti inanimati. Con l'avvento di Arduino  i makers sono stati messi in grado di realizzare facilmente i loro progetti. Un tempo programmare un microcontrollore richiedeva competenze di alto livello. Oggi le cose sono cambiate.

Ma cosa e' Arduino ?

Arduino è una scheda elettronica di piccole dimensioni con un microcontrollore e circuiteria di contorno, utile per creare rapidamente prototipi e per scopi hobbistici e didattici (definizione tratta da Wikipedia).

Arduino nasce nel 2005 ad Ivrea con lo scopo di mettere a disposizione di tutti un dispositivo a basso costo per controllare  oggetto elettronici, computer, sensori, display o attuatori, facilmente programmabile e open source. Oggi Arduino è sostenuto da communities sparse in tutto il mondo ed è acquistabile ad un prezzo intorno ai € 20,00 / € 30,00.

Un maker e' anche colui il quale riesce a modificare oggetti esistenti introducendo nuove funzionalita'. Prendiamo ad esempio una macchinetta radio comandata. Un maker e' in grado di modificarla e potenziarla.  Grazie all'ampia disponibilita' di sensori, il maker installa la scheda Arduino sulla macchinetta e collega i sensori per rendere la macchinetta autonoma: collega sensori ad ultrasuoni, gps, telecamera e quanto serve per farla muovere autonomamente. Infine inserisce il codice che permette ad Arduino di "sentire" e "vedere" quanto succede intorno a se'.

Oppure, per fare un altro esempio, pensiamo al classico telecomando per aprire il cancello automatico. Il maker, utilizzando Arduino è in grado di  hackerare il telecomando, collegandolo ad Arduino in modo tale da comandarne l'apertura quando riceve lo squillo da parte di un determinato numero telefonico o a quando succede un determinato evento.I progetti che si possono realizzare sono infiniti e alla portata di tutti. Ad esempio le stampanti 3d a basso costo sono controllate da Arduino o Raspberry Pi (una scheda elettronica simile ad Arduino).

makers stampante 3dProprio nelle stampanti 3d  hanno trovato terreno fertile per sperimentare e creare. Molti makers, infatti,  si sono autocostruiti una stampante 3d o  hanno migliorato una stampante 3d costruita da altri. Ma allo stesso tempo la stampante 3d e' diventato uno strumento essenziale per i makers: essa infatti permette loro di dare  forma ai progetti: dal telaio di un drone o di una macchinetta alle articolazioni di un robot. Il limite viene posto solo dalla fantasia.

Si dice che i makers saranno i protagonisti della terza rivoluzione industriale, che a detta di molti e' gia' cominciata qualche anno fa, ovvero quando le stampanti 3d a basso costo ed Arduino hanno iniziato a diffondersi. Molte professioni si perderanno, tante altre invece nasceranno.

Se Vuoi imparare ad utilizzare Arduino ti consiglio di acquistare Arduino Starter kit realizzato da Massimo Banzi, ovvero uno dei fondatori di Arduino,  con il quale potrai realizzare  15 progetti creativi spiegati dettagliatamente, oppure acquistare  la guida ufficiale di Arduino.

Se invece vuoi approfondire l'argomento sui Makers ti consiglio la lettura del libro Makers dalla A alla Z, disponibile sia in versione cartacea che ebook. Una valida alternativa è rappresentata dal libro Il manuale del maker. La guida pratica e completa per diventare protagonisti della nuova rivoluzione industriale, disponibile solo in versione cartacea sul sito di Amazon.

Le immagini di questo articolo sono tratte da Wikimedia.

Search