Guida all'acquisto - Il budget

budgetPrima di valutare tutte le caratteristiche tecniche di una stampante 3d si deve considerare il budget che si dispone per l'acquisto. E' inutile puntare a stampanti 3d con determinate caratteristiche tecniche, se il budget di cui si dispone non e' elevato.

I prezzi delle stampanti con tecnologia FDM di fascia consumer / prosumer partono da circa 500 euro fino ad  arrivare a diverse migliaia di euro.

I modelli piu' economici sono quelli da assemblare in DIY.  In genere optando per questa scelta si risparmiano circa 2-300 euro. Bisogna comunque tenere conto dell'esperienza e del tempo necessario per montare la stampante.

Modelli relativamente economici possiamo trovarli nei siti di crowdfunding, come Indiegogo o Kickstarter. Le startup utilizzano i siti di crowdfunding per autofinanziare i loro progetti prima di iniziare la produzione in serie.

Acquistare una stampante con questa modalità ha dei pro e dei contro. Il vantaggio è sicuramente il prezzo, in quanto le startup offrono modelli di stampanti con prezzi invitanti e caratteristiche innovative (molto spesso suggerite dagli utenti stessi) per arrivare con maggiori probabilità alla fondazione del progetto.

Gli svantaggi pero' non mancano: essere fra i primi ad acquistare un nuovo modello di stampante, significa diventare beta tester. Si deve quindi avere  la consapevolezza che i problemi nell'utilizzo possono essere all'ordine del giorno. Inoltre si paga subito per avere un prodotto che puo' essere consegnato anche diversi mesi dopo l'acquisto. Da tenere in considerazione che molto spesso non vengono rispettati i termini indicati per la consegna e c'e' anche un minimo rischio che l'acquisto possa trasformarsi in una truffa.

Si possono anche valutare modelli di stampanti 3d usate. Soprattutto se si e' alle prime armi, acquistare una stampante 3d con la certezza che sia funzionante, puo' essere una valida alternativa per entrare in possesso di un modello performante con costi contenuti.

Search