Fabtotum: la prima stampante 3d multi-funzione al mondo!

fabtotumFino ad oggi si comprava una stampante 3d solo per costruire oggetti fatti di plastica. Le cose pero' sono cambiate. Due architetti del Politecnico di Milano hanno creato un stampante multifunzionale chiamata Fabtotum in grado non solo di stampare oggetti in 3d (fabbricazione additiva), ma anche di effettuare scansioni 3d e di funzionare come macchina fresatrice in grado di incidere il legno, metalli leggeri ed altri tipi di materiale (fabbricazione sottrattiva) e sarà disponibile a fine 2014.

Fabtotum è diventata realtà grazie alla campagna raccolta fondi lanciata su Indiegogo che ha avuto un enorme successo: basti pensare che ha raccolto ben 590.000$ in soli 2 mesi!

Stampiamoin3d ha creduto nel progetto ed ha acquistato un modello che verrà consegnato nel mese di luglio o di agosto 2014 in base al calendario delle consegne. Non mancheranno pertanto recensioni che descriveranno dettagliatamente ed oggettivamente pro e contro  della stampante Fabtotum.

Fabbricazione additiva

Fabtotum costruisce gli oggetti 3d in modalità additiva utilizzando la tecnica FFF ( Fused Fialment Fabbrication detta anche FDM fused deposit modeling).  Gli accorgimenti che sono stati adottati per costruire questa stampante permettono di creare prototipi velocemente con una qualità di stampa fino a 0,47 micron (altezza di ogni singolo layer) utilizzando come materiale il pla e l'abs.

La stampante non richiede quasi nessun intervento per effettuare la calibrazione dell'asse Z. Uno script effettuerà questa operazione delicata. Inoltre la possibilità di estrarre il piano di stampa agevolerà l'utente nel momento in cui dovrà rimuovere l'oggetto 3d. Infine grazie al piano di stampa riscaldato gli oggetti avranno una maggiore qualità.

Fabbricazione sottrattiva a 3 e 4 assi

La Fabtotum ha una doppia testina che permette di effettuare operazioni di fresatura ed incisione su molti materiali comuni, inclusi il legno, alluminio leggero o leghe di ottone. Passare dalla modalità di costruzione additiva a quella sottrattiva è semplicissimo: basta rimuovere il piano di stampa, girarlo e fissare il materiale che deve essere lavorato.

In modalità sottrattiva e' possibile effettuare i seguenti lavori:

  • Fresatura per costruire oggetti 3d con materiali leggeri (Balsa, Foam, compensato)
  • Fresatura del PCB: possibilità di costruirsi in proprio i circuiti stampati
  • Incisione
  • Taglio di materiali leggeri (Balsa, Foam, compensato) utilizzando una testina laser
  • lavorazione di materiali leggeri
  • Perforazione
  • Machining a 4 assi su materiali leggeri
  • Incisione con modalità di lavorazione a 4 assi

Scansione degli oggetti

La stampante Fabtotum incorpora uno scanner laser per effettuare scansioni di oggetti solidi. che può essere eseguita in due modalità: veloce con qualità media o lenta con qualità elevata (utilizzando una sonda laser per la digitalizzazione 3d). Questo sistema permette di acquisire non solo immagini di oggetti piccoli (ad esempio di monete) ma anche di oggetti complessi grazie all'utilizzo di 4 assi.

Altre caratteristiche

La funzionalità di stampare senza essere connessa al computer da alla stampante un grosso valore aggiunto. Sappiamo infatti che per stampare oggetti grandi e complessi sono richiesti giorni di lavoro. La stampante inoltre può essere gestita tramite wireless, rj45 o da remoto tramite Internet. Inoltre utenti e sviluppatori avranno la possibilità di sviluppare applicazioni grazie alla piattoforma open source utilizzata (raspberry pi, raspbian linux)

La stampante Fabtotum può essere gestita tramite  browser web grazie al server VNC. In questo modo chiunque sia autorizzato potrà accedere alle funzionalità della macchina: stampa 3d, scansione 3d, utilizzo della fresa o guardare la stampante mentre lavora grazie alla telecamera a bordo.

Basta avere un tablet per gestire tutte le funzionalità della stampante !

Ma vediamo di conoscere meglio le caratteristiche di questa stampante che molto probabilmente rivoluzionerà il mondo delle stampanti 3d:

  • Esteticamente la stampante si presenta come un cubo avente dimensione 36 cm per lato ed è disponibile in tre colorazioni: nera, bianca e rossa;
  • Il volume di stampa in modalità additiva e lo spazio di scansione 21 x 24 x 24 cm;
  • La risoluzione di scansione angolare e la risoluzione angolare della fresa a 4 assi va da 83 a 133 gradi / step con la possibilità di avanzamento di 1/16th di  grado;
  • L'altezza dello strato dell'asse Z va da 0.10 a 0.4 mm;
  • Incrementi minimi del livello Z: 0,47 micron;
  • Dimensione dell'ugello di stampa: 0,35, 0,45 o 0,5 mm;
  • Supporto dei materiali per la stampa additiva: PLA e ABS;
  • Strumento sottrattivo: mandrino di 30 watt. Fresa standard con diametro di 3,25 mm;
  • Materiali per la stampa sottrattiva: foam, balsa, compensato, alluminio sottile, leghe di ottone (PCB layer);
  • Possibilità di montare strumenti sottrattivi con diametro massimo di 60 mm
  • Tipo di estrusore: di Bowden;
  • Piano di stampa riscaldato;
  • Ventola di raffreddamento;
  • Metodo di scansione: scanner Laser e sonda digitalizzatore montata su asse Z
  • Porta aspirapolvere
  • Porte di collegamento: USB host, SD slot, Wireless b/g/n, Ethernet
  • Possibilità di installare una seconda testina di stampa
  • Possibilità di espandere le funzionalità della stampante aggiungendo testine specifiche (testina laser, siringhe per materiale semiliquido - organico, etc.)

Per avere maggiori informazioni potete collegarvi direttamente al sito web dei produttori o guardare il video per vederla in funzione. Mentre per confrontare le caratteristiche tecniche della Fabtotum con quelle delle altre stampanti 3d, consulta il servizio di confronto delle schede tecniche.

[sz-vimeo url="http://vimeo.com/72722061" cover="http://vimeo.com/72722061" /]

 

Search