Domande Frequenti

Filamenti

Il mercato dei filamenti è in continuo fermento. Sono molte le aziende che stanno investendo in questo settore. Esistono in commercio parecchie tipologie di materiale, ognuno con caratteristiche chimico-fisiche ben precise.

Per maggiori informazioni, consulta il servizio schede tecniche dove è possibile visionare e confrontare le schede tecniche dei principali produttori di filamenti.


Be the first person to like this faq.

Se si stampano oggetti diversi gli uni dagli altri e’ impossibile determinare la durata di una bobina. E’ invece possibile determinarlo nel caso in cui vengono stampati oggetti uguali, in quanto il software di stampa ci informa quanto materiale viene consumato per ogni oggetto stampato.


Be the first person to like this faq.

Purtroppo no. I filamenti necessitano di determinati settaggi per essere utilizzati. Prendiamo ad esempio l’ABS. Questo materiale per essere stampato correttamente richiede il piano riscaldato (oltre ad un adeguato sistema di ricambio d’aria nella stanza) o altri accorgimenti, come il nastro Kapton utilizzato per rivistire il piano di stampa Altri materiali invece richiedono temperature di estrusioni non supportate dalla maggior parte delle stampanti 3d oggi in commercio.

Per maggiori informazioni, consulta il servizio schede tecniche dove è possibile consultare e confrontare le schede tecniche dei principali produttori di filamenti.


Be the first person to like this faq.

L’ABS è un materiale che in fase di raffreddamento tende a ritirarsi e quindi a staccarsi dal piano di stampa. Per questo motivo si utilizza il piano riscaldato fino  al completamento della stampa. Il piano riscaldato permette di stampare oggetti alti qualche centimetro. Per oggetti piu' alti il piano riscaldato non riuscirà a svolgere la sua funzione in modo adeguato, a meno che non si utilizza una stampante 3d con camera di stampa a temperatura controllata.


Be the first person to like this faq.

Il materiale per le stampanti 3d con tecnologia FFF  viene venduto avvolto in una bobina con un peso netto che varia da 750 gr. a 1 Kg.


Be the first person to like this faq.

La maggior parte delle stampanti 3d permettono di utilizzare qualunque tipo di bobina. Esistono pero’ alcuni modelli di stampanti 3d che possono utilizzare solo bobine vendute dall'azienda che ha prodotto la stampante 3d. In genere queste stampanti hanno un costo di acquisto piu' basso rispetto alle stampanti 3d "aperte". Di contro la bobina ha un costo superiore rispetto alle bobine standard.


Be the first person to like this faq.

Esistono dei macchinari in commercio che permettono di costruire il filamento partendo da pellet in plastica. Aggiungendo del colorante e’ possibile ottenere anche filamenti colorati.  Pertanto è possibile costruire in casa il filamento da usare per la stampante 3d. Il costo di acquisto di questi macchinari dipende dal modello e parte da 500 euro.


Be the first person to like this faq.

Per utilizzare l’estrusore di filamenti con la plastica riciclata è necessario ridurla in frammenti e pulirla adeguatamente.


Be the first person to like this faq.

I filamenti per stampare in 3d sono disponibili in due formati standard: 1,75mm e 3mm. Non tutti gli estrusori montati nelle stampanti 3d supportano entrambi i formati. Pertanto prima di acquistare il filamento, prestare attenzione alle specifiche tecniche della propria stampante.


Be the first person to like this faq.

Ogni materiale ha il suo range di temperatura di estrusione.  In genere i materiali hanno una scheda informativa dove è scritta la temperatura consigliata. La temperatura di estrusione e' un elemento fondamentale nel processo della stampa 3d.  Impostare la temperatura in modo errato puo' provocare l'otturazione dell'ugello o la mancata adesione al piano di stampa.


Be the first person to like this faq.

Benchè la risposta possa sembrare logica, purtroppo non lo e’.  Utilizzare la stessa temperatura di estrusione con filamenti della stessa tipologia (ad esempio PLA)  ma realizzati da produttori differenti puo' portare a risultati non idonei alle proprie aspettative.


Be the first person to like this faq.

I materiali piu’ utilizzati dalle stampanti 3d additive sono il PLA e l’ABS. Per maggiori approfondimenti si consiglia di leggere la guida PLA e ABS.

 


Be the first person to like this faq.

Sia il PLA che l’ABS sono disponibili in una vasta gamma di colori.

Per maggiori informazioni, consulta il servizio schede tecniche dove è possibile consultare e confrontare le schede tecniche dei principali produttori di filamenti.


Be the first person to like this faq.

Il materiale piu’ semplice da stampare è il PLA in quanto non produce fumi tossici e non soffre del problema della ritrazione durante il raffreddamento.


Be the first person to like this faq.

Benchè due bobine di pla o abs prodotte da aziende differenti possono sembrare identiche a prima vista, potrebbero non esserlo (Per via della composizione chimica o per diversa esposizione ad agenti atmosferici). Questo e' il motivo principale per cui si consiglia di seguire sempre le istruzioni di utilizzo.

Per maggiori informazioni, consulta il servizio schede tecniche dove è possibile consultare e confrontare le schede tecniche dei principali produttori di filamenti.


Be the first person to like this faq.

Quando si acquista un filamento per la stampa 3d si deve prestare particolare attenzione:

  • Alla busta che contiene la bobina di filamento. Deve essere sigillata e contenere le bustine in gel che assorbono l’umidità
  • Al diametro del filamento. Si consiglia di utilizzare il calibro digitale per verificare se il diametro corrisponde a quanto dichiarato dal produttore. Esistono dei limiti di tolleranza. Se questi non vengono rispettati, si potranno avere problemi in fase di stampa.

Be the first person to like this faq.

E’ difficile dire a priori quale marca produce i migliori filamenti.  In linea di massima conviene testare filamenti di diverse marche e quindi acquistare quelli che non hanno dato problemi ed hanno il miglior rapporto qualità prezzo. Si consiglia sempre di diffidare sui materiali che costano troppo poco rispetto ai prezzi di mercato.

Per maggiori informazioni, consulta il servizio schede tecniche dove è possibile consultare e confrontare le schede tecniche dei principali produttori di filamenti.


Be the first person to like this faq.

Il prezzo medio di una bobina di filamento ABS o PLA oscilla fra € 25,00 e € 30,00

Per maggiori informazioni, consulta il servizio schede tecniche dove è possibile consultare e confrontare le schede tecniche dei principali produttori di filamenti.


Be the first person to like this faq.

Quando la bobina non è utilizzata si consiglia di riporla in una busta di Nylon insieme alla bustina in gel che assorbe l’umidità detta anche silicagel. Ed inoltre consigliabile non tenere la bobina di pla esposta alla luce del sole.


Be the first person to like this faq.

Tutti i materiali disponibili in commercio hanno una scheda informativa dove sono suggerite le modalità di utilizzo. Le informazioni sulla temperatura e sulla velocità sono espresse con due numeri che rappresentano il limite minimo ed il limite massimo consigliato. Per trovare il valore giusto è necessario fare esperimenti con la propria stampante.

Per maggiori informazioni, consulta il servizio schede tecniche dove è possibile consultare e confrontare le schede tecniche dei principali produttori di filamenti.


Be the first person to like this faq.

La temperatura per estrudere l’ABS oscilla fra i 215° ed i 240°. I fattori che possono influenzare la temperatura sono i seguenti:

  • progettazione dell’estrusore
  • velocità di estrusione
  • il colore del materiale
  • gli “ingredienti” del materiale
  • la temperatura ambientale
  • l’umidità presente nel materiale

Be the first person to like this faq.

Esiste un materiale chiamato LAYWOO che permette di stampare oggetti 3d con caratteristiche molto vicine al legno. Esso infatti e' costituito di PLA e fibra di legno.

Per maggiori informazioni, consulta il servizio schede tecniche dove è possibile consultare e confrontare le schede tecniche dei principali produttori di filamenti.


Be the first person to like this faq.

Esistono in commercio alcuni materiali da stampare in 3d che hanno proprietà elastiche. Ad esempio il materiale ninjaflex permette di stampare oggetti in 3d che possono flettersi.


Be the first person to like this faq.

I materiali di uso comune che vengono utilizzati per stampare in 3d, come ad esempio il pla e l’abs, non sono adatti per contenere cibo. Ad oggi l’unico materiale certificato Safe Food dalla FDA Americana è il Taulman T-Glase Pett Clear.

Per maggiori informazioni, consulta il servizio schede tecniche dove è possibile consultare e confrontare le schede tecniche dei principali produttori di filamenti.


Be the first person to like this faq.

Search