In un intervento chirurgico in Texas, utilizzata una caviglia stampata in 3d

Già da qualche tempo leggiamo sempre più notizie riguardanti l'implementazione della tecnologia 3D nel campo medico.  Molti sono pronti a scommettere che nel giro di 5/6 anni questa tecnologia sarà una vera e propria rivoluzione.

E' molto importante perciò che i medici di tutto il pianeta restino costantemente informati sulle nuove tecnologie soprattutto su quella 3D. Questa è stata la fortuna di una donna di nome Bettye Dube, la quale durante una vacanza in Giamaica ha subito una brutta caduta, schiacciandosi la caviglia.

Bettye Dube

Dopo aver effettuato mesi e mesi di terapia senza aver ottenuto risultati, seguendo il consiglio di un amico, la donna si è recata da uno specialista, il Dottor Marvin Brown, con sede in San Antonio, in Texas.

Fortunatamente lo specialista, esperto in nuove tecnologie, ha deciso di effettuare l'intervento chirurgico in maniera differente, ovvero sostituire la parti danneggiate con protesi stampate in 3D.

ank-1

L'intervento è stato un successo, nonostante la caviglia non sia stata completamente ricostruita, la donna si sente in perfetta forma.

Questo protesi avrà una durata di circa 10 anni ovvero la durata stabilita delle parti stampate in 3D, anche se Dube dovrà attenersi ad alcuni controlli giornalieri per monitorare costantemente il suo peso e soprattutto indossare scarpe ortopediche.

ank-impresa

Search