Blender: software gratuito per la modellazione 3d con strumenti di supporto alla stampa 3d

Blender è un software open source di modellazione 3d, animazione e rendering fotorealistico disponibile per vari sistemi operativi: Windows, Mac OS X, GNU / Linux / FreeBSD.

Il software, nonostante sia distribuito gratuitamente, è una valida alternativa ai programmi commerciali di modellazione 3d.

Blender mette a disposizione dell'utente potenti strumenti di modellazione 3d grazie ai quali è possibile ottenere ottimi risultati. Questo software è utilizzato  principalmente per fare grafica 3d professionale, come la creazione di videogame , o filmati di animazione ma nelle ultime versioni sono stati introdotti strumenti per creare modelli per la stampa 3d.

blender-foto-post

Infatti disegnare per la stampa 3d richiede delle regole da rispettare diverse dalla creazione di modelli 3d per rendering o animazioni. Un oggetto che è stato modellato in 3d, rappresentato perfettamente a video, potrebbe avere diversi problemi nel momento in cui viene inviato alla stampante 3d. E' infatti indispensabile tenere conto dei seguenti aspetti quando si modella un oggetto per la stampa 3d:

  • Oggetti chiusi. Un modello progettato per la stampa 3d deve essere chiuso, ovvero a tenuta stagna (in inglese si dice che deve essere watertight)
  • Il volume. Quando si disegna  un modello 3d per avere un oggetto fotorealistico, il piu' delle volte si creano delle superfici prive di spessore. Se vogliamo invece disegnare un modello 3d con l'intento di stamparlo in 3d, è indispensabile che questo abbia un suo spessore o volume.
  • Manifold. E' fondamentale che l'oggetto per la stampa 3d sia manifold, ovvero il nostro modello 3d deve avere un dentro ed un fuori. Se uno spigolo è condiviso con più di due facce si dice non manifold e non puo' essere stampato.
  • Normali. E' fondamentale che le superfici del modello 3d abbiano le normali orientate nella giusta direzione. Se dovessero essere invertite, l'oggetto non puo' essere stampato in quanto il software di elaborazione non riesce a determinare il dentro ed il fuori  del modello (vedi Manifold)

Per far fronte a queste importanti regole nella creazione di un modello 3d per la stampa ed eventualmente identificare e correggere spigoli e punti non - manifold, Blender, ha introdotto l'estensione 3d Printing Toolbox che deve essere attivata manualmente (File / User Preferences e selezionare il tab Add-ons. A questo punto mettere la spunta su Mesh: 3d Printing Toolbox)

Questo software ha una curva di apprendimento piuttosto elevata, pertanto a coloro che desiderano imparare la modellazione 3d con Blender, consiglio di seguire un corso o di acquistare un libro.

In particolare consiglio di leggere Blender per la stampa 3d disponibile  anche in versione elettronica per dispositivi kindle. In alternativa consiglio il corso di Blender di Francesco Andresciani.

Per chi invece è alla ricerca di una guida gratuita, sul sito html.it è disponibile la guida Blender 3d.

 

 

 

Search